Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

Iscriviti
alla nostra
Newsletter!

Doble Mandoble

Doble Mandoble è stato fondato nel 2007 dai fratelli gemelli Luis Javier e Miguel Ángel Córdoba Pelegrin. Dopo una lunga e eterogenea carriera artistica che comprende la magia, circo e acrobazie, hanno deciso di sviluppare le proprie produzioni come creativi e performer della loro stessa compagnia.


In precedenza hanno fatto parte della fondazione Hopla Circus, riscuotendo grande successo con un tour di 5 anni in giro per l'Europa, Israele, Messico e Cina con il loro pezzo "La Familia Rodríguez".


I Doble Mandoble si distinguono per la loro energia, inventiva e per il loro umorismo assurdo, oltre che per la loro competenza tecnica in varie discipline come magia e acrobatica, fuse insieme per formare una mise-en-scène tra il poetico e il visuale. Il pubblico viene sedotto dalla bellezza e dall'originalità del loro lavoro, e spesso scoppia a ridere spontaneamente.


Sono stati conferiti loro illustri premi internazionali che riconoscono la qualità del loro lavoro e la loro eccellente forma d’arte.


La prima produzione della compagnia è stato un pezzo di magia clownesca dal titolo "Los AROS indomables".


Nel 2009, Doble Mandoble ancora una volta si sono immersi nella creazione e presentazione di un nuovo spettacolo dal titolo "Mi otro yo". Questo spettacolo crea un nuovo approccio alla magia tramite una fusione impeccabile di circo e manipolazione di oggetti, con l'aggiunta di messa in scena teatrale e burlesque. Non si tratta di una mera esecuzione di effetti di magia, ma è più che altro come questi prendono vita per dare origine ad una nuova forma di teatro visuale divertente e originale con quel tocco di assurdo e poetico che caratterizza la compagnia.


Nel 2001 Doble Mandoble si erano avventurati nel regno del teatro da strada con "La Belle Escabelle", questo lavoro è stato ampiamente acclamato per la sua originalità, umorismo e abilità tecnica.


Nel 2014 hanno ideato un pezzo audace in cui la tecnologia più avanzata tocca temi filosofici e coinvolge il pubblico sulla vera essenza di ciò che significa essere umani. Il pezzo, "Full HD", mostra la maturità in termini di tecnica e storia, senza tralasciare originalità, spontaneità e profondo senso dell'umorismo.

Media